Ceramica artigianale italiana - Ceramica del Ferlaro - Ceramica italiana in produzione e vendita
 

Ceramica artigianale italiana - Ceramica del Ferlaro - Ceramica italiana in produzione e vendita

Ceramica artigianale italiana - Ceramica del Ferlaro - Ceramica italiana in produzione e vendita

Ceramica artigianale italiana - Ceramica del Ferlaro - Ceramica italiana in produzione e vendita

Ceramica artigianale italiana - Ceramica del Ferlaro - Ceramica italiana in produzione e vendita

 

La ceramica

’arte della ceramica (dal greco Keramos = Vaso di creta) è antichissimo. I primi manufatti, destinati al solo uso quotidiano, erano lasciati essiccare al sole. Nei secoli successivi, l’inventiva e l’abilità dei singoli artigiani, le scoperte casuali e le pazienti ricerche empiriche hanno dato a questa disciplina la dignità di arte superiore. Le ceramiche egizie, le cretesi, le maioliche italiane del Quattrocento, testimoniano la grandezza di quelle culture. Ancor oggi, a migliaia di anni dalla sua nascita, gli ingredienti per ottenere un oggetto in ceramica sono i medesimi: terra, acqua e fuoco.

a nostra manifattura si serve sia dell’argilla rossa che di quella bianca. La prima, più rustica e adatta a rimanere grezza, la seconda, ideale per essere completata da splendidi smalti e decorazioni.L’argilla viene lavorata al tornio, modellata a mano o con l’ausilio di stampi in gesso. L’oggetto viene poi rifinito e posto ad essiccare, a temperatura costante, per diversi giorni. Quando ha perso tutta l’umidità, si procede con la prima cottura (biscottatura) che avviene a 1100 gradi in forni a gas. Ora, il manufatto, è pronto per essere decorato a mano o smaltato per spruzzo o immersione. Avviene quindi la seconda cottura tra i 930 e i 980 gradi. Essa scioglie gli smalti che aderiscono al biscotto sottostante e vetrificano ottenendo la caratteristica lucentezza. Eventuali dorature, madreperlature o decori fini vengono attuati dopo questa fase e per essere fissati necessitano di un’ulteriore cottura (terzo fuoco). Il ciclo lavorativo ha così termine. Ripetendo gesti vecchi di secoli, l’artigiano ha saputo trarre da un’informe blocco di argilla un artistico oggetto che saprà donare calore e gioia.

         
       
 

CERAMICA  DEL  FERLARO Strada priv. Burbelles 4 -  - 43044 COLLECCHIO (PR) - ITALY
TEL. 0521/805348 - FAX 0521/802380
- EMAIL : info@ceramicadelferlaro.it