Ceramica d’arte


In tutte le Regioni d’Italia c’è una città famosa per la fabbricazione della ceramica. Dalla genovese Albissola alla veneta Bassano, dalle umbre Umbertide e Deruta alla partenopea Capodimonte e così per tutta la Penisola questa creta grezza diventa oggetto di arredamento, testimone di epoche precise, espressione d’arte.


In Emilia nei pressi di Parma, esiste la Ceramica del Ferlaro. Una fabbrica nata nella prima meta’ del novecento che si distingue per una sua produzione speciale.
Nessun oggetto creato dal Ferlaro è affidato al caso, ognuno esprime lo studio, la ricerca e la cultura che lo percorre con un costante risultato di buon gusto.

La storia


Nasce nella prima metà del secolo all’interno della villa del Ferlaro, già residenza di Maria Luigia d’Austria, dall’estro e dalla creatività della Marchesa Maria Giulia Carrega Bertolini Moncada di Paternò.


Essa inizialmente crea pezzi unici destinati a familiari ed amici. In seguito il figlio Marchese Azzolino, avvalendosi di abili artigiani, trasformerà in fiorente attività la passione materna.